Sequestro Moro : nel dossier del Pd tutti i segreti

Sequestro Moro : nel dossier del Pd tutti i segretiSequestro Moro : nel dossier del Pd tutti i segreti

 

Quattrocento pagine di citazioni tratte da audizioni, documenti, relazioni per il Parlamento, sentenze, 40 foto: un dossier ragionato sui “buchi neri” della vicenda del più grave omicidio politico della Repubblica all’insegna della parola d’ordine: “il Pd vuole la verità sulla vicenda Moro”. Da oggi è scaricabile sul sito dei deputati Democrat il dossier documentativo predisposto dal gruppo su input di Gero Grassi sull’omicidio politico “più pesante” della Repubblica in vista della prossima commissione parlamentare d’inchiesta. Il dossier è scaricabile (clicca qui).

Grassi è stato il promotore della legge sulla nuova commissione d’inchiesta sul caso Moro già approvata in commissione e che sarà discussa nell’aula della Camera dopo la crisi di governo. “Spero che tutto si concluda prima della ricorrenza di via Fani, il 16 marzo”, spiega Grassi che ha tra le mani mentre parla un foglio con una frase di Leonardo Sciascia: “L’Italia è un Paese senza verità: bisogna rifondare la verità se si vuole rifondare lo Stato. Se non riusciamo ad arrivare alla verità sul caso Moro siamo davvero perduti”. Lo scrittore siciliano “aveva e ha totalmente ragione: questo dossier cerca di fare il punto, sulla base del grande lavoro fatto in passato sulla vicenda, sul molto che non sappiamo e che si deve ancora chiarire”, dice Grassi.

Il dossier raccoglie, con una collocazione sinottica, le testimonianze, le ‘voci’, dei principali protagonisti che esprimono i dubbi, le mancanze, le falsità sui principali nodi della vicenda: il ruolo di Moretti, la o meglio le prigioni, l’assalto di Via Fani, il ruolo di Alessio Casimirri, le carte di Moro, il mancato assalto alla prigione di Moro, l’ultima notte quando tutti si attendevano la liberazione del Presidente, ecc. “I temi del dossier sono concentrati sui ‘nodi’ irrisolti della vicenda, come credo dovrà fare la commissione d’inchiesta. Non servono voli pindarici o mere analisi politiche già ampiamente fatte ma si deve provare a sciogliere quei nodi che 5 processi non hanno chiarito lasciando sull’omicidio più grave della Repubblica un pesante velo di profonda incertezza”.

Nella prefazione al dossier, Grassi scrive: “Su Aldo Moro e la sua vicenda umana e politica sono stati scritti oltre mille libri. Sono stati prodotti diversi film e girati un’infinità di documentari e servizi giornalistici. Si sono svolti cinque lunghissimi processi. Il Parlamento nel 1979 ha istituito la Commissione parlamentare d’inchiesta sulla strage di via Fani, sul sequestro e l’assassinio di Aldo Moro e sul terrorismo in Italia e la Commissione parlamentare d’inchiesta sul terrorismo in Italia e sulle cause della mancata individuazione sui responsabili delle stragi nel 1992, 1994, 1996, 200. I lavori di queste Commissioni hanno prodotto una trentina di Relazioni ed oltre 150 volumi. Una quantità immensa di documenti dai quali, purtroppo, nonostante gli anni intercorsi, non emerge ancora la completa verità sull’intera vicenda. Abbiamo, pertanto, ritenuto giusto ed opportuno realizzare una sintesi di questo enorme lavoro, al fine di consentire una facile lettura dei passaggi più significativi ed importanti. Nessuna manomissione o aggiunta è stata effettuata e nella sintesi sono sempre state riportate fedelmente le dichiarazioni originali”. (Fonte Ansa)

 

Sequestro Moro : nel dossier del Pd tutti i segreti was last modified: novembre 29th, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.