SACCO E VANZETTI film di Giuliano Montaldo (1971)

SACCO E VANZETTI film di Giuliano Montaldo (1971)SACCO E VANZETTI film di Giuliano Montaldo (1971)

TRAMA
1920, USA: a seguito di un attentato dinamitardo attribuito al movimento anarchico e mai rivendicato, vengono rastrellati numerosi italiani. Nicola e Bartolomeo sono trattenuti con l’accusa di rapina a mano armata ed omicidio. Il processo evidenzia non solo la loro innocenza ma la volontà delle autorità statunitensi di compiere un gesto di rappresaglia politica, condannando a morte in maniera esemplare i due anarchici italiani. A nulla serviranno le numerose mobilitazioni della comunità locale, non solo quella italiana, e i numerosi comitati di liberazione. Vanzetti inoltrerà invano domanda di grazia, pentendosi successivamente, e lodando il coraggio di Sacco, che non piegandosi alla richiesta di clemenza, avrà dato piena testimonianza della propria innocenza. Sacco e Vanzetti moriranno sulla sedia elettrica.

Note
Sacco e Vanzetti è un film del 1971 diretto da Giuliano Montaldo, con Gian Maria Volonté e Riccardo Cucciolla. Il film narra la vicenda realmente accaduta a Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, due anarchici italiani emigrati negli Stati Uniti a inizio Novecento.

Presentato in concorso al 24º Festival di Cannes, è valso il premio per la miglior interpretazione maschile a Riccardo Cucciolla. Si avvale di una tra le più celebri colonne sonore di Ennio Morricone. La canzone di chiusura Here’s to you, cantata da Joan Baez, venne inclusa nel film Le avventure acquatiche di Steve Zissou e nel videogioco Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots (riarrangiata da Harry Gregson-Williams).

  • Il film, secondo la testimonianza del suo regista[senza fonte], ha sensibilmente contribuito alla revisione storica dello stesso processo nell’opinione pubblica statunitense, che nei primi anni del XXI secolo ha stabilito con certezza l’errore giudiziario e il dolo dei magistrati.
  • Una sala cinematografica di prima visione del centro di Roma, che proiettava la pellicola, subì un incendio doloso.
  • Rosanna Fratello riceve il Nastro d’Argento per la sua interpretazione del ruolo di Rosa Sacco.
  • Nel 2005 è stato realizzato un remake per la tv, rispettivamente con Sergio Rubini e Ennio Fantastichini (allievo di Volontè) nella parte dei protagonisti.

Premi
* Festival di Cannes 1971: premio per la miglior interpretazione maschile (Riccardo Cucciolla)
* 3 Nastri d’argento 1972: miglior attore protagonista (Riccardo Cucciolla), Nastro d’argento alla miglior attrice esordiente (Rosanna Fratello), miglior colonna sonora

sacco_e_vanzettiBartolomeo Vanzetti e Nicola Sacco in manette

Ferdinando Nicola Sacco (Torremaggiore, 22 aprile 1891 – Charlestown, 23 agosto 1927) e Bartolomeo Vanzetti (Villafalletto, 11 giugno 1888 – Charlestown, 23 agosto 1927) furono due anarchici italiani.
Vennero arrestati, processati e giustiziati sulla sedia elettrica negli Stati Uniti negli anni venti, con l’accusa di omicidio di un contabile e di una guardia del calzaturificio «Slater and Morrill». Sulla loro colpevolezza vi furono molti dubbi già all’epoca del loro processo; a nulla valse la confessione del detenuto portoricano Celestino Madeiros, che scagionava i due.
Sacco di professione faceva l’operaio in una fabbrica di scarpe, mentre Vanzetti – che gli amici chiamavano Trumlin – gestiva una rivendita di pesci. Furono giustiziati sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927 nel penitenziario di Charlestown, presso Dedham.
Nel 1977 Michael Dukakis, governatore dello Stato del Massachusetts, riconobbe ufficialmente gli errori commessi nel processo e riabilitò completamente la memoria di Sacco e Vanzetti.
Informazioni su Sacco E Vanzetti potrete leggerle sul sito di Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Sacco_e_Vanzetti

SACCO E VANZETTI film di Giuliano Montaldo (1971) was last modified: agosto 23rd, 2017 by glianni70.it

Post correlati

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi