Mondo Beat Story

Mondo Beat Story

Mondo Beat Story – Negli anni ’60 tre movimenti di coscienza, animati dai principi della nonviolenza e dell’ecologia, s’impegnarono per l’affermazione dei diritti civili e condizionarono il potere costituito là dove essi si manifestarono.
1 – Il Free Speech Movement dell’Università di Berkeley, California, che si caratterizzò per forme di “protesta” contro l’autoritarismo nel sistema d’insegnamento negli USA e contro la guerra nel Vietnam. Influenzò profondamente la gioventù americana e di conseguenza quelle delle società più avanzate nel mondo.
2 – Il Movimento Provo, olandese, che si caratterizzò per forme di “provocazione”. Esplose il giorno in cui la principessa ereditaria Beatrice sposò il tedesco Claus von Amsberg, che aveva militato nella Gioventù hitleriana. Fece traballare il trono in Olanda e sensibilizzò la gioventù europea ai temi del pacifismo e dell’ecologia.
3 – Il Movimento Mondo Beat, italiano, che si caratterizzò per la “contestazione”, che è “azione nonviolenta di massa per l’affermazione dei diritti civili e per la salvaguardia dell’ambiente nell’era nucleare”.
Il Movimento Mondo Beat era stato di poco più giovane del Free Speech Movement e del Provo Movement e in vario modo aveva preso orientamento da essi. Sarebbe stato quello che avrebbe percorso più in fondo la strada comune, fino ad arrivare ai cantieri del Villaggio Globale, che stava sorgendo, e partecipare al suo sviluppo. I modelli della “protesta” e della “provocazione” avevano fin lì attivato le categorie dei giovani e degli intellettuali, i modelli della “contestazione” avrebbero attivato le masse.

La Contestazione in Italia si sarebbe manifestata a tali livelli di massa che il potere, per scioccare la massa e arginarla, avrebbe fatto ricorso alle bombe sui treni, nelle stazioni ferroviarie, nelle piazze gremite di gente, nelle banche.
la Contestazione avrebbe messo in crisi il Vaticano, quando tanti giovani preti avrebbero affermato a viva voce il loro diritto al matrimonio e quando, nel crescendo dei movimenti femministi, una di esse sarebbe entrata in San Pietro con il cartello “L’utero è mio e me lo gestisco io!”.
La Contestazione avrebbe fatto fuggire dall’Eliseo l’inquinatore nucleare Charles de Gaulle, che per tornare precariamente al potere si sarebbe compromesso coi sovietici e avrebbe fatto uscire la Francia dalla NATO.
Dopo l’Italia e la Francia, l’azione nonviolenta di massa per l’affermazione dei diritti civili e per la salvaguardia dell’ambiente, cioè la Contestazione, si sarebbe manifestata in diverse aree del mondo, in questo momento (2013/4) si manifesta nelle società islamiche, ed é evidente come le sue motivazioni facciano ormai parte della coscienza universale comune.

 

Mondo Beat Story

Mondo Beat Story was last modified: novembre 14th, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.