La morbida macchina – William S. Burroughs (1961) Azw3 Epub Mobi Pdf

morbida macchina

La morbida macchina – William S. Burroughs (1961)

Autore :William Seward Burroughs
Titolo: La morbida macchina
Anno: 1961
Lingua: Italiano
Genere:Romanzo
Dimensione del file: 1,09 Mb
Formato del file: AZW3 EPUB MOBI PDF
Traduzione :Donatella Manganotti

 

Il mondo che molti identificano con gli scenari di Blade Runner era già stato disegnato anni prima, e con più venefiche insinuazioni, da , soprattutto nella Macchina morbida.
È un mondo intermedio fra l’organico e l’inorganico, dove la droga – ogni sorta di droga – costituisce il collante universale, e la paranoia, con la sua inclinazione a trovare in tutto – e in primo luogo nella mente dei singoli come della società – qualche perverso agente di controllo, costituisce la lingua franca, l’unica in cui personaggi larvali sono in grado di intendersi.
Ma quel che fa la grandezza di Burroughs è la precisione di ciò che vede, l’individuazione tenace dell’immagine.
Una precisione grazie alla quale la sua prosa si sottrae a quella genericità che minaccia tanta parte della science fiction.
A suo modo, Burroughs è un narratore verista, uno Zola dei rifiuti metropolitani, che non si dedica alla saga dei Rougon-Macquart ma a quella dell’ispettore Lee e della Polizia della Nova oltre che delle forze oscure serpeggianti nel pianeta.
La macchina morbida – secondo volume di una tetralogia che comprende, oltre a Pasto nudo, The Ticket That Exploded e Nova Express, entrambi di prossima pubblicazione – ha conosciuto più versioni: la prima è apparsa a Parigi nel 1961, la seconda a New York nel 1966, e la terza, su cui si fonda questa traduzione, a Londra nel 1968.

 

 

Download pacchetto tutti formati

 

La morbida macchina – William S. Burroughs (1961) Azw3 Epub Mobi Pdf was last modified: novembre 23rd, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.