Jack Kerouac – Sulla strada (On the road)

jack-kerouac-sulla-stradaJack Kerouac – Sulla strada (On the road)

Autore: Jack Kerouac
Titolo: Sulla strada
Pagine: 213
Anno: 1957
Nazionalità: USA
Genere: Romanzo
Dimensione del file: 870 KB
Formato del file: pdf

Il libro fu scritto in tre settimane nella casa di famiglia a Ozone Park, porzione del sobborgo newyorchese del Queens, a completamento e collazione di una serie di bozze nel tempo raccolte dall’autore.

Il libro narra in soggettiva un immaginario viaggio di uno scrittore, ed è in realtà un racconto di sette anni di viaggi realmente effettuati da Kerouac in compagnia di altri amici. Nel racconto Kerouac è Sal Paradise ed il suo coprotagonista Dean Moriarty raffigura l’amico Neal Cassady. Sal e Dean incrociano nel loro vagare numerosi altri personaggi reali, da Allen Ginsberg (Carlo Marx) a William S. Burroughs (Old Bull Lee), dalla madre dell’autore, indicata come una zia, a Herbert Huncke, che diventa Elmer Hassel.

Biografia dell’autore

Nacque da una famiglia di emigranti franco-canadese (Gabrielle e Leo Kerouac). Nel 1939 si diplomò alla scuola superiore Lowell High School; poi frequentò tra il 1939 e il 1940 la Horace Mann Preparatory School a New York e poi il Columbia College (1940-41). Tra il 1942-43 si arruolò nella marina militare degli Stati Uniti.

Nel 1944 incontrò Lucien Carr, William Burroughs e Allen Ginsberg e sposò la sua prima moglie, Edith Parker. Nel 1946 incontrò Neal Cassady. Nel 1948 conobbe John Clellon Holmes e coniò il termine beat generation.

Tra il 1947-50 compì il primo viaggio attraverso il Nord America con Neal Cassady ed iniziò a scrivere Sulla strada. Dopo l’interruzione di una carriera sportiva a causa di un infortunio e nuove amicizie nell’area newyorkese, Jack Kerouac, esordì come scrittore nel 1946-48 con il romanzo La città e la metropoli (“The Town and the City”), che sarebbe stato pubblicato solo nel 1950 e che ricalcava lo stile dello scrittore americano Thomas Wolfe. Fu un immediato successo, ma pochi credevano nella sua effettiva permanenza nella sfera della letteratura statunitense.

Nel 1950 si sposò con la seconda moglie, Joan Haverty. Tra gennaio e aprile del 1951 lesse in manoscritto Junkie di Burroughs e Go di Holmes; in aprile completò Sulla strada in sole tre settimane; in ottobre elaborò il suo metodo di scrittura che definiva “prosa spontanea” e cominciò a riscrivere Sulla strada e il romanzo sperimentale Visioni di Cody.

Nel 1951 scrisse il romanzo che lo avrebbe poi reso famoso: Sulla strada (On The Road) che tratta del suo incontro con Neal Cassady e di quella che lui stesso definì la mia vita sulla strada. Questo romanzo, pubblicato solo nel 1957, fu classicamente definito il manifesto della beat generation, ovvero quel movimento culturale americano che gravitava attorno ad autori come Allen Ginsberg, William Burroughs, Gregory Corso, Lawrence Ferlinghetti, Gary Snyder, Michael McClure, Charles Olson e ovviamente Jack Kerouac, che influenzò profondamente la società del tempo.

Tra il 1951-52 concluse Visioni di Cody a New York ed a San Francisco. Inoltre terminò Dottor Sax a Città del Messico; lavorò come apprendista frenatore e scrisse La terra della ferrovia a San Francisco; sua figlia Jan Kerouac nacque ad Albany, nello stato di New York. Nel 1953 stese Maggie Cassady e I sotterranei a New York. Nel 1954 iniziò a studiare il buddhismo sempre nella Grande Mela e in California; scrisse San Francisco Blues a San Francisco, Some of the Dharma iniziato a New York e finito nel North Carolina. Nel 1955 firmò Mexico City Blues e cominciò Tristessa a Città del Messico. Nel 1956 finì Tristesse a Città del Messico e scrisse Le visioni di Gerard nel North Carolina; scrisse la prima parte di Angeli di desolazione a Washington e a Città del Messico.

Nel 1957 Sulla strada fu pubblicato dalla Viking Press di New York; in Florida scrive I vagabondi del Dharma. Tra il 1958 e il 1960 compone Il viaggiatore solitario. Nel 1959 raccontò il film Pull My Daisy a New York. Nel 1961 scrisse la seconda parte di Angeli di desolazione a Città del Messico, poi Big Sur in Florida. Nel 1965 elaborò Satori a Parigi e l’anno successivo si sposò per la terza volta, con Stella Sampas, e si trasferì da Hyannis a Lowell. Qui scrisse La vanità di Duluoz nel 1967.

Sono gli albori della sua prosodia bop, ispirata dall’amato bebop di Charlie Parker, Dizzie Gillespie e Thelonious Monk.

Kerouac morì tuttavia a soli 47 anni a causa di un’emorragia interna causata dalla cirrosi epatica procuratagli dall’abuso di alcool il 21 ottobre del 1969 a St. Petersburg (Florida).

 

Jack Kerouac – Sulla strada (On the road) was last modified: novembre 22nd, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

3 Comments

  1. Pingback:Jack Kerouac - Radio Rock Revolution Anni 70

  2. Pingback:Beat hippie yippie : dall'underground alla controcultura - Fernanda Pivano - Radio Rock Revolution Anni 70

  3. Pingback:Pic. Storia di un vagabondo «sulla strada» di Jack Kerouac - Radio Rock Revolution Anni 70

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.