Il militantismo, stadio supremo dell’alienazione

BarricadeIl militantismo, stadio supremo dell’alienazione

Organisation des Jeunes Travailleurs Révolutionnaires (1972)

«[…] La prima tentazione è quella di demistificare le ideologie di cui fanno sfoggio questi gruppi, svelandone l’arcaismo o l’esotismo (da Lenin a Mao), e di mettere in evidenza il disprezzo per le masse che si cela dietro la loro demagogia. Ma un simile approccio risulterebbe ben presto noioso, considerata la moltitudine di organizzazioni e di tendenze esistenti, ciascuna delle quali rivendica una propria originalità ideologica. D’altronde, ciò equivarrebbe a collocarsi sul loro stesso terreno. Più che le idee, conviene criticare il tipo di attività che queste organizzazioni dispiegano «al servizio delle proprie idee»: il militantismo».

Il militantismo.pdf

Il militantismo, stadio supremo dell’alienazione was last modified: gennaio 3rd, 2015 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.