Donne – Charles Bukowski

donneDonne – Charles Bukowski , [Pdf – Ita]

 

Donne – Charles Bukowski Massimo esponente del realismo letterario, Hanry Charles “Hank” Bukowski è uno dei più famosi scrittori che la seconda metà del secolo scorso ci ha regalato. Oltre ad essere un icona popolare dei giorni nostri e non, Bukowski ha scritto migliaia di poesie e centinaia di racconti, pubblicato più di sessanta libri, di cui sei romanzi; Donne è uno di questi. Edito nel 1978, come molti degli scritti di Bukowski, è un romanzo autobiografico.

Henry Chinaski

Henry Chinaski è il protagonista in prima persona della storia, nonché l’alter-ego classico dell’autore. Appena lasciato il suo lavoro alle poste, Henry è un poeta: a quasi 60 anni egli passa una vita dissoluta, fatta di vodka e corse di cavalli, e la lascia attraversare da una serie di donne, la sua più grande passione.

Queste, affascinate dal carisma di un dandy postmoderno, il quale si paga da bere scrivendo poesie, dipingono una grottesca cornice degli eccessi vissuti da Charles Bukowski durante gli anni ’70. Una storia, dunque, fatta di sbronze disperate e di sesso becero, questo è l’essenza del romanzo.

Non possiamo a dilungarci molto sulla trama perché una vera trama non c’è. Donne è un romanzo non-romanzo, con un inizio e una fine, ma senza un vero sviluppo. Inizia con un uomo che dice «ha cinquant’anni e non va a letto da quattro con una donna» e termina con una scatoletta di tonno.

Non ha quindi una storia vera e propria, ma è un viaggio all’intero di Chinaski. Anche se all’apparenza le protagoniste dovrebbero essere le donne della vita di Bukowski, dunque, il vero protagonista l’Uomo, Henry: grazie alle donne che passano in quegli anni della sua vita, fa diventare il racconto dove l’uomo fa uscire le sue debolezze, tutte senza remore.

Un Bukowski non così donnaiolo

Emerge tra le pagine che il protagonista, e di conseguenza anche l’autore, ha un grande vuoto da colmare, un senso di abbandono irrefrenabile. Cerca conforto in ogni donna per placare la sua insoddisfazione nella vita, i suoi fallimenti e le sue inquietudini. Psicologicamente parlando le carenze materne di Chinaski avanzano senza nascondersi troppo. 

Un Bukowski non così donnaiolo come i più pensano, ma un uomo solo che attraverso trecento pagine di alcol e sesso parla della sua enorme tristezza.

È innegabile però che il libro sia un romanzo erotico: leggiamo un Bukowski che non ha paura di parlare di sesso in un periodo di emancipazione sessuale quali furono gli anni ’70 negli Stati Uniti. Questo è però descritto fedelmente: il sesso non è solo piacere e godimento, ma è anche viscido, becero, stanco. Chinasky si canzona da solo quindi: non parla solo delle sue conquiste e successi sotto le lenzuola, ma anche e soprattutto del lato più lurido della sua vita sessuale e delle sue cilecche.

Molte donne potrebbero pensare ad un romanzo antifemminista di primo acchito: le donne vengono strumentalizzate, sono semplici oggetti di piacere, passione. Se si legge bene tra le righe però, Henry dà amore ad ognuna di loro, la quale è speciale a modo suo; tutte dannatamente folli, ma uniche, per lui, che in fondo non è che un romantico abbrutito dalle vicissitudini di questa vita. Se si riesce ad andare oltre, riusciamo a riconoscere un uomo alla ricerca dell’amore in ogni donna, certo non in maniera convenzionale, ma lo fa disperatamente.

Bukowski o lo odi o lo ami: il suo stile di scrittura è secco, crudo, incalzante, dissacrante, il lessico è forte, sporco, volgare. Le parole che usa Bukowski hanno sempre molto peso e un significato solo, senza sottintesi. Nonostante la storia non abbia il classico sviluppo di un romanzo e i temi trattati siano forti, l’autore dimostra una maestria ineccepibile nel farci stare incollati alle trecento pagine che ci propone. Un libro irriverente ma perfetto: difficilmente si possono negare le capacità letterarie del suo scrittore.

Donne è un romanzo complicato nella sua semplicità e schiettezza. Da leggere, con la mente ben aperta.

Giorgia Chiaro per MIfacciodiCultura

 

Autore: Charles Bukowski
Titolo: Donne
Anno: 1978
Lingua: Italiano
Genere: Romanzo Semi-Autobiografico, Erotico
Dimensione del file: 3.78MB
Formato del file: Pdf

Download Donne – Charles Bukowski , [Pdf – Ita]

Donne – Charles Bukowski was last modified: Maggio 2nd, 2020 by glianni70.it

Post correlati

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.