Conosco una storia mai raccontata

Conosco una storia mai raccontataConosco una storia mai raccontata

C’era una volta un NO che incontra un SI.
Il SI ha il suo suono – un sibilo acuto è sempre uguale.
Il NO ha il suo linguaggio – un non-suono invisibile.
È inutile che corriate ad affilare antenne che non avete.
Gli ultrasuoni vi passano attraverso: neppure un fremito se non sapete sentire. Ma per chi è abituato ad usare le antenne ci sono mille silenzi che urlano nell’aria.
Parlano i NO.
E i SI non sanno ascoltare. PERCHE’ HANNO PAURA.
Che cosa c’è dietro al foglio? Quanti colori ci sono nel bianco? Qual è il colore della Follia?
Un non senso molto più chiaro di tante parole – fortuna e miseria la nobiltà è di pochi!
Una corsa nel buio: È la NOTTE DEI NO.
Voi – i SI – che vi tingete di luce per apparire – voi – del buio – avete paura.
Collocate le vostre paure nei vostri cassetti ordinati. Tra le schede dei nostri NO mille schede delle vostre mille paure – . ANCH’ESSE – mercificate al vostro Dio Capitale.
Perché per paura si produce – e si riproduce.
Per paura spesso si ride senza sorridere.
Per paura si sublima.
Per paura si reprime.
Per paura anche si uccide.
PER PAURA SOPRATTUTTO CI SI NORMALIZZA.
Allora normalizzatevi, an/anarchizzatevi, impeditevi – tutti voi che non riuscite a respirare l’angoscia del desiderio.
Irrealizzatevi, disperdetevi, condite le vostre paure perché il loro odore non sia riconoscibile fuori dalle vostre porte-finestre.
Correte a comprare i Baci Perugina per la festa della mamma – e le fettine di vitello surgelate per convalescenti.
Ma fate attenzione a quello che un giorno potreste trovare in una scatola di baci.
Ricordatevi che anche il corpo c’è. E voi – che vi trincerate dietro le vostre scrivanie per non incontrarlo – parlate senza capire.
Io da questa masturbazione collettiva mi dissocio – per ritrovare – là dove si perdono i vostri mille echi sibillanti – il linguaggio del Desiderio.
Portarsi al limite di margini inesplorati e da lì ripartire _ non per ricominciare ma per sostare _ in una quadratura mai raggiunta.

(Rifiut/are, Roma maggio 1977)

 

Conosco una storia mai raccontata was last modified: dicembre 14th, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.