Autonomia

Autonomia

Periodicità: fino all’aprile ’79 settimanale, poi irregolare
Formato: vari
Padova 1978
In corso di pubblicazione
Numeri editi 30
Tiratura 1000 copie
Diffusione: Veneto, poi nazionale

L’area di diffusione della rivista era inizialmente il Veneto e il giornale assumeva una forma più agile e aperta ai contributi che provenivano da tutta la zona. Si faceva riferimento e si prestava molta attenzione alle lotte e al dibattito politico che attraversava tutta l’area veneta.In seguito la rivista ampliando gli argomenti e inserendosi più direttamente sulle questioni e nel dibattito che attraversa tutto il movimento nazionale, acquista maggior peso e rilevanza e diventa una voce importante all’interno di questo dibattito, allargando così la sua diffusione a livello nazionale con qualche uscita anche in altri paesi europei.Le tematiche trattate dalla rivista sono quelle costitutive del movimento/movimenti di lotta e relative esperienze nel nostro paese: il mondo del lavoro, oltre che della fabbrica, dei suoi processi di ristrutturazione. La rivista è attenta a cogliere i vari momenti di conflittualità operaia che emergono, si occupa molto di lavoro sociale e inoltre si impegna in una battaglia per la riduzione della giornata lavorativa.Sviluppa il dibattito sulle produzioni di morte, il nucleare, per una migliore qualità della vita. Di repressione parlerà prima, ma soprattutto dopo gli arresti del 7 aprile ’79 che la coinvolgono direttamente. Tratta di processi ristrutturativi e degenerativi della repressione in tutte le sue articolazioni: ricostruzione della solidarietà di classe dentro e fuori il carcere, critica e denuncia delle aberrazioni della legislazione speciale.Anche le tensioni di liberazione internazionali hanno sempre il loro spazio all’interno della rivista. Con il blitz del pubblico ministero Calogero del 7.4.79 vengono arrestati o costretti alla latitanza il direttore responsabile e l’intera redazione. Dopo il 7 aprile la rivista esce in modo irregolare con una frequenza trimestrale e subisce in occasione del nuovo blitz del pubblico ministero Calogero del 21 dicembre dello stesso anno, il sequestro del numero 17.È a tutt’oggi in corso il processo in cui sono imputati i redattori e il direttore con l’accusa di «insurrezione armata contro i poteri dello Stato».

autopcontropotretroM

Autonomia was last modified: dicembre 17th, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.