Apollon, Una Fabbrica Occupata (1969)

apollonCinegiornale libero n. 2. Apollon, una fabbrica occupata (1969, 76′)

 

Regia: Ugo Gregoretti; speaker: Gian Maria Volonté; fotografia: Ferruccio Castronuovo, Renato Tafuri; montaggio: Mario Salvatore, Gianni Scorzelli; realizzazione: Unitelefilm; produzione: Cinegiornali Liberi, Collettivo Apollon.

Realizzato da un collettivo di intellettuali, tecnici e operai (con i primi due gruppi al servizio del terzo) e girata in otto giorni, è la cinecronaca della lunga battaglia per la difesa del posto di lavoro, condotta dagli operai dell’Apollon, uno dei maggiori complessi tipografici di Roma. Operai e sindacalisti interpretano sé stessi, mentre i ruoli della controparte padronale sono affidati a intellettuali, amici e funzionari del PCI. Voce del commento di G.M. Volonté. Pur nella scarsità di mezzi e di tempo, il margine di dilettantismo è ridotto al minimo. Efficace tenuta espositiva con due o tre momenti di forte suggestione. Conclusione in calando. Era una cronaca difficile da chiudere. O da tenere aperta. Discreto esempio di cinema militante. Nel 1970 U. Gregoretti (1930) diresse Contratto per conto dei sindacati confederali.

 

FILM STREAMING

Apollon, Una Fabbrica Occupata (1969) was last modified: novembre 13th, 2014 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.