Amintore Fanfani: VIII Congresso della Democrazia Cristiana 1962

Democrazia CristianaAmintore Fanfani:  VIII Congresso della Democrazia Cristiana

Napoli 27-31 Gennaio 1962

Amintore Fanfani (Pieve Santo Stefano, 6 febbraio 1908 — Roma, 20 novembre 1999) è stato un politico, economista e storico italiano. Ha ricoperto per cinque volte la carica di Presidente del Consiglio dei ministri fra il 1954 e il 1987 quando, all’età di 79 anni e 6 mesi, divenne il più anziano premier della Repubblica Italiana.

VIII° CONGRESSO NAZIONALE DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA

Napoli, 27-31 gennaio 1962

Sede del Congresso:Teatro San Carlo
Presidente del Congresso:Attilio Piccioni
Segretario politico in carica:Aldo Moro
Presidente del Consiglio Nazionale in carica:Attilio Piccioni
Governo in carica:III° Governo Fanfani
Relazione del Segretario politico:“Le responsabilità della Democrazia Cristiana per il governo del Paese e lo sviluppo democratico della società italiana”
Segretario politico eletto (dal Consiglio Nazionale):Aldo Moro

* * *

Lavori preparatori

Napoli è stata sede del II° (1947) e del V° (1954) Congresso nazionale della DC. L’VIII° si celebra dopo la grave crisi politica del Governo Tambroni, superata in sede parlamentare con il III° Governo Fanfani.
Il Segretario politico è l’on. Aldo Moro, eletto il 16 marzo 1959 e confermato dopo l’ultimo Congresso a Firenze, e i due Vice Segretari sono l’on. Angelo Salizzoni e l’on. Giovan Battista Scaglia.
Il Congresso si svolge mentre si sono sviluppate a livello locale esperienze amministrative comuni tra DC e PSI, e il dibattito si svolge intorno alla possibilità di aprire nuovi coinvolgimenti anche a livello parlamentare.

* * *

Principali interventi

L’VIII° Congresso diventa il Congresso che sancisce l’apertura a sinistra della Democrazia Cristiana, attraverso un percorso politico che vede nell’immediato futuro l’appoggio parlamentare del PSI ad un tripartito guidato dall’on. Fanfani.
Il Congresso sancisce anche il principio della nazionalizzazione dell’energia elettrica, l’avvio di una “politica di piano” o di una “programmazione economica” per lo sviluppo del Paese, e l’insostituibilità dell’istituzione delle regioni.
Contrari all’avvento del centro-sinistra si dichiarano Mario Scelba, Guido Gonella e Giulio Andreotti.
Le liste presentate per l’elezione del nuovo Consiglio nazionale sono quattro. La Lista n. 1 è quella di “Rinnovamento Democratico”, e raggruppa i sindacalisti di Giulio Pastore. La Lista n. 2 è quella della “Linea Moro-Fanfani”, lista maggioritaria nel Partito e guida verso il centro-sinistra e l’apertura verso il PSI. La Lista n. 3 è quella degli “Amici di Base”, la sinistra democristiana alleata a Moro e Fanfani. La Lista n. 4 è quella di “Centrismo Popolare”, politicamente ostile all’apertura a sinistra.
Due sono le mozioni politiche presentate all’VIII° Congresso. La prima dagli amici di Aldo Moro e di Amintore Fanfani, a cui si collegano anche la sinistra degli “Amici di Base” e dei sindacalisti di “Rinnovamento Democratico”. La seconda mozione è quella di “Centrismo Popolare”, la destra democristiana di Mario Scelba, Giulio Andreotti e Oscar Luigi Scalfaro.

 

Amintore Fanfani: VIII Congresso della Democrazia Cristiana 1962 was last modified: febbraio 22nd, 2015 by glianni70.it

Post correlati

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.