Accadde oggi – Anni ’70 Le Brigate Rosse feriscono Aldo Ravaioli

– Anni ’70 Le feriscono Aldo Ravaioli

Accadde oggi – Anni ’70 Brigate Rosse feriscono Aldo Ravaioli

A le feriscono Aldo Ravaioli, presidente del Comitato Piccola Industria.

6 luglio 1978 Un delle attende sotto casa l’industriale Aldo Ravaioli, presidente del comitato piccola industria, consigliere dell’Amma e dell’Unione industriali, e lo ferisce alle gambe e ad un polso con una raffica di mitra.

E’ Aldo Ravaioli, 41 anni, torinese, ingegnere. Fa l’ assessore ai Trasporti, e avrebbe potuto essere il numero uno dell’ Edera in giunta. Ma Giorgio La Malfa ha portato a quello del cravattone verde. Rivalità fra mastini? Ravaioli glissa: “Giorgio e io siamo due nervosi. Ma sulle grandi scelte ci siamo sempre incontrati”. Queste scelte Ravaioli è da un pezzo che le fa. Le faceva anche da presidente della Piccola Industria e poi dell’ Amma, l’ associazione delle imprese metalmeccaniche: “Far politica industriale vuol dire far politica, non contiamoci delle balle”. La spinta a darci dentro del tutto la riceve da uno squadrone della morte. La mattina del 6 luglio 1978, proprio del compleanno, le Br di Peci l’ aspettano sull’ uscio di casa e gli sparano col mitra: “Mi hanno spezzato tutte le ossa delle gambe e un braccio. Ma sono stato fortunato perchè non avevano colpito nessuna arteria”. Racconta con humour: “Nel volantino hanno scritto che mi sparavano perchè all’ Unione Industriali presiedevo il comitato per l’ innovazione tecnologica. Un comitato di cui non s’ era accorto nessuno, tranne me e i brigatisti. Così m’ hanno mandato all’ ospedale per sei mesi. La prova l’ ho superata bene, però m’ ha lasciato dentro una specie di rabbia per quel tentativo d’ intimidirmi, di non lasciarmi fare. Questo m’ ha spinto al salto definitivo nella politica”.

– Anni ’70 Le Brigate Rosse feriscono Aldo Ravaioli was last modified: luglio 6th, 2017 by glianni70.it

Post correlati

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi